orgasmo-femminile

 1   Che cos’è?

Nonostante quello che potresti aver sentito, non hai bisogno di un pene per eiaculare! Hai solo bisogno di un’uretra. La tua uretra è un tubo che consente all’urina di uscire dal corpo.

L’eiaculazione si verifica quando il fluido, non necessariamente l’urina viene espulso dall’apertura uretrale durante l’eccitazione o l’orgasmo sessuale.

AdvertisementAltroconsumo - Promozione

Questo è diverso dal fluido cervicale che lubrifica la tua vagina quando sei eccitata o comunque “bagnata”.

 2   E’ Comune?

Sorprendentemente! Sebbene i numeri esatti siano difficili da individuare, piccoli studi e sondaggi hanno aiutato i ricercatori a capire quanto può essere diversa l’eiaculazione femminile.

In un campione volontario più anziano di 233 partecipanti, circa 126 persone (54%) hanno dichiarato di aver avuto l’eiaculazione almeno una volta. Circa 33 persone (14 per cento) hanno dichiarato di aver sperimentato l’eiaculazione con tutti o quasi tutti gli orgasmi.

Il più recente studio cross-section sull’eiaculazione femminile ha seguito le donne di età compresa tra 18 e 39 anni dal 2012 al 2016. I ricercatori hanno concluso che un enorme 69,23% dei partecipanti ha avuto esperienza di eiaculazione durante l’orgasmo.

 3   L’eiaculazione equivale a spruzzare?

Sebbene molte persone usino i termini in modo intercambiabile, alcune ricerche suggeriscono che l’eiaculazione e lo squirting sono due cose diverse.

  • Lo squirting, il fluido che sgorga spesso nei film per adulti, sembra essere più comune dell’eiaculazione.

Questo fluido che viene rilasciato durante lo schizzi è un’urina essenzialmente diluita, a volte con un po’ di eiaculato. Viene dalla vescica e esce dall’uretra, come quando fai la pipì, solo molto più sexy.

neolife-Feminine-Herbal-ComplexFeminine Herbal Complex 

Integratore alimentare di estratti di erbe.

  • Una miscela di 10 erbe delicata ed equilibrata.
  • Con melissa, di cui è nota la capacità di rilassare, migliorare l’umore e promuovere un atteggiamento mentale positivo.
  • Con agnocasto e salvia, che favoriscono una sana fisiologia femminile. Maggiori Informazioni Qui

 4  Che cosa è esattamente l’eiaculato?

L’eiaculato femminile è un liquido più denso e biancastro che assomiglia al latte molto diluito.

LEGGI:  5 effetti indesiderati sulla sessualità dovuti alla menopausa

Secondo uno studio del 2011 , l’eiaculato femminile contiene alcuni degli stessi componenti dello sperma. Questo include l’antigene prostatico specifico (PSA) e la fosfatasi acida prostatica.

Contiene anche piccole quantità di creatinina e urea, componenti primarie dell’urina.

 5  Da dove viene il liquido?

L’eiaculato viene dalle ghiandole di Skene, o “la prostata femminile”.

Si trovano sulla parete frontale della vagina, circondando l’uretra. Ciascuno di esse contiene aperture che possono rilasciare l’eiaculato.

Sebbene le ghiandole siano state descritte in dettaglio da Alexander Skene alla fine del 1800, la loro somiglianza con la prostata è una scoperta abbastanza recente e la ricerca è in corso.

Uno studio del 2017 suggerisce che le ghiandole sono effettivamente in grado di aumentare il numero di aperture lungo l’uretra in modo da ospitare grandi quantità di secrezione di fluidi.

 6  Quindi non è l’urina?

No. L’eiaculato sono per lo più enzimi prostatici con un pizzico di urea.

Tuttavia, il liquido rilasciato quando si spruzza è un’urina diluita con un po ‘di eiaculato.

 7   Aspetta: può essere entrambi?

Una specie di eiaculato contiene sentori di urea e creatinina, che sono componenti di urina.

Ma questo non rende l’eiaculato la stessa cosa dell’urina, significa solo che condividono alcune somiglianze.

 8   Quanto viene rilasciato?

Secondo uno studio del 2013 di 320 partecipanti, la quantità di eiaculato rilasciato può variare da circa 0,3 ml a oltre 150 ml. che equivale a più di mezza tazza.

 9  Come si presenta l’eiaculazione?

Può variare da persona a persona.

Per alcune persone, non sembra diverso da un orgasmo che si verifica senza eiaculazione. Altri descrivono un crescente calore e tremore tra le loro cosce.

Anche se si dice che la vera eiaculazione avvenga con l’orgasmo, alcuni ricercatori ritengono che possa accadere al di fuori dell’orgasmo attraverso la stimolazione del punto G.

LEGGI:  L'eiaculazione frequente riduce il rischio di cancro alla prostata?

Il livello di eccitazione e la posizione o la tecnica possono anche avere un ruolo nell’intensità.

10   Che sapore ha?

Secondo uno studio del 2014, l’eiaculato ha un sapore dolce. Questo è abbastanza appropriato per un fluido che è stato soprannominato “nettare degli dei” nell’antica India.

11  Che odore ha?

Non ha odore di urina, se è quello che ti stavi chiedendo. In effetti, l’eiaculato non sembra avere alcun odore.

12 Esiste una connessione tra l’eiaculazione e il punto G?

Alcune pubblicazioni scientifiche riportano che la stimolazione del punto G, l’orgasmo e l’eiaculazione femminile sono collegati, mentre altri affermano che non esiste una connessione.

Non aiuta il fatto che il punto G sia un mistero quasi altrettanto grande dell’eiaculazione femminile.

Il punto G non è un “punto” separato nella tua vagina. Fa parte della tua rete clitoridea.

Ciò significa che se stimoli il tuo punto G, in realtà stai stimolando parte del tuo clitoride. Questa regione può variare in posizione, quindi può essere difficile da individuare.

Se sei in grado di trovare e stimolare il tuo punto G, potresti essere in grado di eiaculare – o semplicemente goderti un orgasmo nuovo e potenzialmente sconvolgente .

13  E ‘davvero possibile eiaculare “su comando”?

Non è come andare in bicicletta, ma una volta che hai imparato cosa funziona per te, le tue possibilità sono decisamente molto più alte.

14 Come posso provare?

Pratica, pratica e più pratica! L’auto-stimolazione è uno dei modi migliori per scoprire ciò che ti piace, anche se non c’è nulla di male nella pratica con un partner.

Di fatto, quando si tratta di trovare e stimolare il punto G, un partner può avere più fortuna nel raggiungerlo.

Ad ogni modo, considera di investire in un vibratore  curvo per facilitare l’accesso alla parete frontale della tua vagina.

Ma non è tutto merito del punto G. La giusta stimolazione del clitoride e persino della vagina può anche farti eiaculare.

La chiave è rilassarsi, godersi l’esperienza e provare diverse tecniche fino a trovare ciò che funziona per te.

15  Cosa succede se non posso?

C’è molto divertimento da provare, ma cerca di non fissarti. Puoi avere una vita sessuale soddisfacente, indipendentemente dal fatto che tu eiaculi o no.

Ciò che conta di più è trovare i punti che ti fanno godere ed esplorare in modo comodo.

In Conclusione

Cerca di ricordare che il sesso, proprio come nella vita, è un viaggio. Alcune persone eiaculano, altre no. In ogni caso, è importante godersi il viaggio!

Leggi Anche