Che cos’è L’ipertensione

La pressione alta, o ipertensione, si verifica quando la pressione sanguigna aumenta a livelli insalubri. La misurazione della pressione sanguigna tiene conto di quanto sangue passa attraverso i vasi sanguigni e della quantità di resistenza che il sangue incontra mentre il cuore sta pompando.

Le arterie strette aumentano la resistenza. Più strette sono le tue arterie, maggiore sarà la pressione del sangue. A lungo termine, l’aumento della pressione può causare problemi di salute, tra cui le malattie cardiache.

L’ipertensione è abbastanza comune, si sviluppa tipicamente nel corso di diversi anni. Di solito, non si notano sintomi, ma anche senza sintomi, l’ipertensione può causare danni ai vasi sanguigni e agli organi, specialmente al cervello, al cuore, agli occhi ed ai reni.

La diagnosi precoce è importante, il controllo regolare della pressione sanguigna può aiutare te e il tuo medico a notare eventuali cambiamenti. Se la pressione sanguigna è elevata, il medico potrebbe ti farà controllare la pressione del sangue per alcune settimane per vedere se rimane elevata o torna a livelli normali.

Il trattamento per l’ipertensione comprende sia la prescrizione di farmaci che i cambiamenti nello stile di vita sano. Se la condizione non viene trattata, potrebbe portare a problemi di salute, tra cui infarto e ictus.

Quali sono i sintomi dell’ipertensione?

L’ipertensione è generalmente una condizione silenziosa, molte persone non avvertiranno alcun sintomo. Potrebbero volerci anni o addirittura decenni perché la condizione raggiunga livelli abbastanza gravi da rendere evidenti i sintomi.

I sintomi di ipertensione grave possono includere:

  • mal di testa
  • mancanza di respiro
  • epistassi
  • vertigini
  • dolore al petto
  • cambiamenti visivi
  • sangue nelle urine

Questi sintomi richiedono cure mediche immediate.

Il modo migliore per sapere se si soffre di ipertensione è misurarla periodicamente.

Se hai una storia familiare di malattie cardiache o altri fattori di rischio per lo sviluppo della condizione, devi controllare la pressione sanguigna molto spesso. Questo aiuterà te e il tuo medico a rimanere aggiornati su eventuali problemi prima che diventino problematici.

Che cosa causa l’ipertensione?

Esistono due tipi di ipertensione. Ogni tipo ha una causa diversa.

Ipertensione primaria

Ipertensione primaria è anche chiamata ipertensione essenziale. Questo tipo di ipertensione si sviluppa nel tempo senza causa identificabile. La maggior parte delle persone ha questo tipo di ipertensione.

I ricercatori non sono ancora chiari su quali meccanismi fanno aumentare lentamente la pressione sanguigna. Una combinazione di fattori può aumentare la pressione sanguigna.

Questi fattori includono:

  • Geni : alcune persone sono geneticamente predisposti all’ipertensione. Questo può essere dovuto a mutazioni genetiche od anomalie genetiche ereditate dai genitori.
  • Cambiamenti fisici: se qualcosa nel tuo corpo cambia, potresti iniziare a riscontrare problemi in tutto il corpo. La pressione alta potrebbe essere uno di questi problemi. Ad esempio, si ritiene che i cambiamenti nella funzione renale dovuti all’invecchiamento possano alterare l’equilibrio naturale di sali e liquidi del corpo. Questo cambiamento può far aumentare la pressione sanguigna del corpo.
  • Ambiente : Nel corso del tempo, scelte di vita non salutari come la mancanza di attività fisica e una dieta povera possono incidere sul proprio corpo. Le scelte di stile di vita possono portare a problemi di peso. Essere sovrappeso od obesi può aumentare il rischio di ipertensione.

Ipertensione secondaria

L’ipertensione secondaria spesso si verifica rapidamente e può diventare più grave dell’ipertensione primaria. Le diverse condizioni che possono causare ipertensione secondaria includono:

  • malattie renali
  • apnea ostruttiva del sonno
  • difetti cardiaci congeniti
  • problemi con la tua tiroide
  • effetti collaterali dei farmaci
  • uso di droghe illegali
  • abuso di alcol o uso cronico
  • problemi della ghiandola surrenale
  • alcuni tumori endocrini

Diagnosi della pressione alta

La diagnosi di ipertensione è semplice basta misurarla. Se la pressione del sangue è elevata, il medico ti prescriverà di più misurazioni nel corso di alcuni giorni o settimane.

Una diagnosi di ipertensione è raramente data dopo una sola lettura. Il tuo medico ha bisogno di vedere le prove di un problema prolungato. Questo perché il tuo ambiente può contribuire all’aumento della pressione sanguigna, come lo stress che potresti provare quando sei nello studio del medico. Inoltre, i livelli di pressione sanguigna cambiano durante il giorno.

Se la pressione del sangue rimane alta, il medico eseguirà probabilmente più test per escludere condizioni sottostanti. Questi test possono includere:

  • Test delle urine
  • screening del colesterolo e altri esami del sangue
  • test dell’attività elettrica del cuore con un elettrocardiogramma (ECG, a volte indicato come un ECG)
  • ecografia del tuo cuore o dei reni

Questi test possono aiutare il medico a identificare eventuali problemi secondari che causano la pressione sanguigna elevata. Durante questo periodo, il medico può iniziare a curare l’ipertensione. Il trattamento precoce può ridurre il rischio di danni permanenti.

Come interpretare le letture della pressione alta

Due numeri creano una lettura della pressione sanguigna:

  • Pressione sistolica: questo è il primo, o superiore, numero. Indica la pressione nelle arterie quando il tuo cuore batte e pompa sangue.
  • Pressione diastolica: questo è il secondo od il numero inferiore. È la lettura della pressione nelle tue arterie tra battiti del tuo cuore.

Cinque categorie definiscono le letture della pressione sanguigna per gli adulti:

  • Sano: una lettura della pressione sanguigna sana è inferiore a 120/80 millimetri di mercurio (mm Hg).
  • Elevato: il numero sistolico è compreso tra 120 e 129 mm Hg e il numero diastolico è inferiore a 80 mm Hg. I medici di solito non trattano la pressione sanguigna elevata con i farmaci. Invece, il medico può incoraggiare cambiamenti di stile di vita per aiutare a ridurre i numeri.
  • Ipertensione di stadio 1: il numero di sistolica è compreso tra 130 e 139 mm Hg, oppure il valore diastolico è compreso tra 80 e 89 mm Hg.
  • Ipertensione Stadio 2: il numero sistolico è 140 mm Hg o superiore, oppure il valore diastolico è 90 mm Hg o superiore.
  • Crisi ipertensiva: il numero sistolico è superiore a 180 mm Hg o il numero diastolico è superiore a 120 mm Hg. La pressione arteriosa in questo intervallo richiede cure mediche urgenti. Se alcuni sintomi come dolore toracico, mal di testa, mancanza di respiro o cambiamenti visivi si verificano quando la pressione del sangue è così alta, è necessaria assistenza medica nel pronto soccorso.

Una lettura della pressione arteriosa viene eseguita con un bracciale a pressione. Per una lettura accurata, è importante avere un bracciale adatto. Un bracciale inadatto può fornire letture inaccurate.

Le letture della pressione sanguigna sono diverse per bambini e adolescenti.

Terapie per controllare L’ipertensione

Una serie di fattori aiuta il medico a determinare la migliore opzione di trattamento per te. Questi fattori includono il tipo di ipertensione e le cause che sono state identificate.

Opzioni di trattamento dell’ipertensione primaria

Se il medico ti diagnostica una ipertensione primaria, i cambiamenti dello stile di vita possono aiutare a ridurre la pressione sanguigna alta. Se i cambiamenti dello stile di vita non sono sufficienti, o se smettono di essere efficaci, il medico può prescrivere farmaci.

Opzioni di trattamento dell’ipertensione secondaria

Se il medico scopre un problema di fondo che causa l’ipertensione, il trattamento si concentrerà su quell’altra condizione. Ad esempio, se un farmaco che hai iniziato a prendere causa un aumento della pressione sanguigna, il medico proverà altri medicinali che non hanno questo effetto collaterale.

A volte, l’ipertensione è persistente nonostante il trattamento. In questo caso, il medico può lavorare con voi per sviluppare cambiamenti nello stile di vita e prescrivere farmaci per ridurre la pressione sanguigna.

I piani di trattamento per l’ipertensione si evolvono spesso. Ciò che ha funzionato all’inizio potrebbe diventare meno efficace nel tempo. Il medico continuerà a collaborare con voi per perfezionare il trattamento.

Farmaci per la pressione alta

Alcuni dei farmaci usati per trattare l’ipertensione includono:

  • Beta-bloccanti : i beta-bloccanti ti fanno battere il cuore più lentamente e con meno forza. Questo riduce la quantità di sangue pompato attraverso le arterie ad ogni battito, che abbassa la pressione sanguigna. Blocca anche alcuni ormoni nel tuo corpo che possono aumentare la pressione sanguigna.
  • Diuretici : alti livelli di sodio e eccesso di liquidi nel corpo possono aumentare la pressione sanguigna. I diuretici, aiutano i reni a rimuovere l’eccesso di sodio dal corpo. Come le foglie di sodio, fluidi extra nel flusso sanguigno si trasferiscono nelle urine, il che aiuta ad abbassare la pressione sanguigna.
  • ACE-inibitori : l’angiotensina è una sostanza chimica che provoca il serraggio e il restringimento dei vasi sanguigni e delle pareti delle arterie. Gli inibitori ACE (enzima di conversione dell’angiotensina) impediscono al corpo di produrre la maggior parte di questa sostanza chimica. Questo aiuta i vasi sanguigni a rilassarsi e riduce la pressione sanguigna.
  • Bloccanti del recettore dell’angiotensina II (ARB): mentre gli ACE inibitori mirano a fermare la creazione di angiotensina, gli ARB bloccano l’angiotensina dal legame con i recettori. Senza la sostanza chimica, i vasi sanguigni non si stringerebbero. Questo aiuta a rilassare i vasi e abbassare la pressione sanguigna.
  • Antagonisti del Calcio: questi farmaci bloccano parte del calcio assorbito nei muscoli cardiaci del cuore. Ciò porta a battiti cardiaci meno potenti e ad una pressione sanguigna più bassa. Questi medicinali funzionano anche nei vasi sanguigni, causandone il rilassamento e abbassando ulteriormente la pressione sanguigna.
  • Agonisti di Alpha-2: questo tipo di farmaco modifica gli impulsi nervosi che causano il rafforzamento dei vasi sanguigni. Questo aiuta i vasi sanguigni a rilassarsi, il che riduce la pressione sanguigna.

Rimedi Casalinghi per la pressione alta

I cambiamenti nello stile di vita sano possono aiutarti a controllare i fattori che causano l’ipertensione. Ecco alcuni dei rimedi domestici più comuni.

Seguire una dieta sana

Una dieta sana per il cuore è vitale per aiutare a ridurre l’ipertensione. È anche importante per gestire l’ipertensione che è sotto controllo e ridurre il rischio di complicazioni. Queste complicazioni includono malattie cardiache, ictus e infarto.

Una dieta sana per il cuore sottolinea gli alimenti che includono:

  • frutta
  • verdure
  • cereali integrali
  • proteine ​​magre come il pesce

Aumentare l’attività fisica

Raggiungere un peso sano dovrebbe includere essere fisicamente più attivi. Oltre ad aiutarti a perdere peso, l’esercizio fisico può aiutare a ridurre lo stress, abbassare la pressione sanguigna in modo naturale e rafforzare il sistema cardiovascolare.

Cerca di praticare almeno 150 minuti di attività fisica moderata ogni settimana. Sono circa 30 minuti cinque volte a settimana.

Raggiungere un peso sano

Se sei sovrappeso o obeso, perdere peso attraverso una dieta sana per il cuore e una maggiore attività fisica può aiutare ad abbassare la pressione sanguigna.

Gestire lo stress

L’esercizio fisico è un ottimo modo per gestire lo stress. Altre attività possono anche essere utili. Questi includono:

  • meditazione
  • respiro profondo
  • massaggio
  • rilassamento muscolare
  • yoga o tai chi

Queste sono tutte comprovate tecniche di riduzione dello stress. Ottenere un sonno adeguato può anche aiutare a ridurre i livelli di stress.

Adottare uno stile di vita più pulito

Se sei un fumatore, prova a smettere. Le sostanze chimiche presenti nel fumo di tabacco danneggiano i tessuti del corpo e induriscono le pareti dei vasi sanguigni.

Se consumi regolarmente troppo alcol o hai una dipendenza da alcol, cerca aiuto per ridurre la quantità che bevi o fermati del tutto. L’alcol può aumentare la pressione sanguigna.

Raccomandazioni dietetiche per le persone con pressione alta

Uno dei modi più semplici per trattare l’ipertensione e prevenire possibili complicanze è attraverso la dieta. Quello che mangi può fare molto per facilitare o eliminare l’ipertensione.

Ecco alcuni dei consigli dietetici più comuni per le persone con ipertensione.

Mangia meno carne, più verdure

Una dieta a base vegetale è un modo semplice per aumentare la fibra e ridurre la quantità di sodio e di grassi insaturi e grassi che si prendono dai latticini e dalla carne. Aumenta il numero di frutta, verdura, verdure a foglia verde e cereali integrali che stai mangiando. Invece di carne rossa, optare per proteine ​​magre più sane come pesce, pollame o tofu.

Ridurre il sodio

Le persone con ipertensione e quelle con un aumentato rischio di malattie cardiache dovrebbero assumere sodio per un massimo di 1.500 milligrammi e 2.300 milligrammi al giorno. Il modo migliore per ridurre il sodio è quello di cucinare cibi freschi più spesso. Evita di mangiare cibo del ristorante o cibi preconfezionati, che sono spesso molto ricchi di sodio.

Riduci i dolci

Gli alimenti e le bevande zuccherati contengono calorie vuote, ma non hanno contenuto nutrizionale. Se vuoi qualcosa di dolce, prova a mangiare frutta fresca o piccole quantità di cioccolato fondente che non sono state dolcificate tanto con lo zucchero. Gli studi suggeriscono che mangiare regolarmente cioccolato fondente può ridurre la pressione sanguigna.

Ipertensione arteriosa durante la gravidanza

Le donne con ipertensione possono partorire bambini sani pur avendo la pressione alta. Ma può essere pericoloso sia per la madre che per il bambino se non viene monitorato attentamente e gestita durante la gravidanza.

Le donne con ipertensione hanno maggiori probabilità di sviluppare complicanze. Ad esempio, le donne in gravidanza con ipertensione possono sperimentare una ridotta funzionalità renale. I bambini nati da madri con ipertensione possono avere un basso peso alla nascita o nascere prematuramente.

Alcune donne possono sviluppare ipertensione durante la gravidanza. La condizione spesso si inverte da sola una volta nato il bambino. Lo sviluppo di ipertensione durante la gravidanza può aumentare il rischio di sviluppare ipertensione più tardi nella vita.

Preeclampsia

In alcuni casi, le donne in gravidanza con ipertensione possono sviluppare preeclampsia durante la gravidanza. Questa condizione di aumento della pressione sanguigna può causare complicanze renali e di altri organi. Ciò può comportare livelli elevati di proteine ​​nelle urine, problemi di funzionalità epatica, liquidi nei polmoni o problemi visivi.

Mentre questa condizione peggiora, i rischi aumentano per la madre e il bambino. La preeclampsia può portare all’eclampsia, che causa convulsioni. Le complicazioni per il bambino includono basso peso alla nascita, nascita precoce e nascita di feti morti.

Non esiste un modo noto per prevenire la preeclampsia, se sviluppi questa condizione durante la gravidanza, il medico ti seguirà da vicino per eventuali complicazioni.

Quali sono gli effetti dell’ipertensione arteriosa sul corpo?

Poiché l’ipertensione è spesso una condizione silenziosa, può causare danni al corpo per anni prima che i sintomi diventino evidenti. Se l’ipertensione non viene trattata, è possibile che si verifichino complicanze gravi, anche fatali.

Complicazioni di ipertensione includono quanto segue:

Arterie danneggiate

Le arterie sane sono flessibili e forti. Il sangue scorre liberamente e senza ostacoli attraverso arterie e vasi sani.

L’ipertensione rende le arterie più dure, più strette e meno elastiche. Questo danno facilita l’accumulo di grassi nella dieta nelle arterie e limita il flusso sanguigno. Questo danno può portare ad un aumento della pressione sanguigna, blocchi ed infine, infarto e ictus.

Cuore danneggiato

L’ipertensione fa lavorare troppo il cuore. L’aumento della pressione nei vasi sanguigni costringe i muscoli del cuore a pompare più frequentemente e con più forza di quanto dovrebbe avere un cuore sano.

Ciò potrebbe causare un cuore ingrossato. Un cuore ingrandito aumenta il rischio per quanto segue:

  • insufficienza cardiaca
  • aritmie
  • morte cardiaca improvvisa
  • attacco di cuore

Cervello danneggiato

Il tuo cervello fa affidamento su un buon apporto di sangue ricco di ossigeno per funzionare correttamente. L’ipertensione può ridurre l’apporto di sangue al cervello:

  • I blocchi temporanei del flusso di sangue al cervello sono chiamati attacchi ischemici transitori (TIA) .
  • I blocchi significativi del flusso sanguigno causano la morte delle cellule cerebrali. Questo è noto come un ictus.

L’ipertensione incontrollata può anche influire sulla memoria e sulla capacità di apprendere, ricordare, parlare e ragionare. Trattare l’ipertensione spesso non cancella o inverte gli effetti dell’ipertensione non controllata, tuttavia, riduce i rischi per i problemi futuri.

Ipertensione: consigli per la prevenzione

Se si dispone di fattori di rischio per l’ipertensione, è possibile adottare misure ora per ridurre il rischio per la condizione e le sue complicanze.

Aggiungi cibi sani alla tua dieta

Mangia più vegetali. Cerca di mangiare più di sette porzioni di frutta e verdura ogni giorno. L’obiettivo è di mangiare almeno dieci porzioni di frutta e verdura al giorno.

Mangia poca carne

Evita di consumare troppa carne, crea un piatto che usa la carne come condimento. In altre parole, invece di mangiare una bistecca con un’insalata come contorno,fai al contrario mangia un’insalata più grande e una piccola porzione di carne.

Limitare lo zucchero

Cerca di incorporare meno cibi zuccherati, compresi yogurt aromatizzati, cereali e bibite. Gli alimenti confezionati nascondono zucchero non necessario, quindi assicuratevi di leggere le etichette.

Stabilisci obiettivi di perdita di peso

Invece di un obiettivo arbitrario per “perdere peso”, parla con il tuo medico del peso giusto per te. Inizia a consumare 500 calorie in meno al giorno rispetto a quello che mangi normalmente. Decidere quale attività fisica è possibile avviare al fine di raggiungere tale obiettivo.

Monitora regolarmente la pressione del sangue

Il modo migliore per prevenire complicazioni ed evitare problemi consiste nel rilevare l’ipertensione precoce.

Tenere un registro delle letture della pressione sanguigna e portarlo alle visite mediche regolari. Questo può aiutare il medico a vedere eventuali problemi prima che la condizione avanzi.