Advertisement

Puoi prendere i probiotici a stomaco vuoto? Gli studi tendono a suggerire che non dovresti.

Sia che tu prenda un probiotico in capsule o in polvere, le diverse direzioni di utilizzo possono creare confusione.

Diamo un’occhiata più da vicino a come funzionano i batteri benefici nei probiotici e cosa può accadere quando vengono assunti a stomaco vuoto.

Batteri benefici: cosa sono i probiotici e i prebiotici?

Probabilmente hai sentito parlare degli effetti benefici dei probiotici. I probiotici sono batteri ed altri microbi destinati a sostenere la salute dell’intestino.

L’intestino è costituito dagli organi del tratto gastrointestinale o tratto gastrointestinale. Questi includono lo stomaco, l’intestino tenue e l’intestino crasso. L’intestino è anche pieno di enzimi digestivi, che aiutano ad abbattere il cibo che mangi.

Questa zona ospita trilioni di batteri, molti dei quali possono danneggiare la salute dell’apparato digerente. I probiotici sono batteri BUONI che possono aiutare a compensare gli effetti negativi dei batteri cattivi. Li troverai sotto forma di integratore, ma ci sono anche molti alimenti probiotici.

Probiotici assunti a stomaco vuoto: come l’acido dello stomaco può influenzare i batteri buoni

Oltre a batteri e altri microbi, il tuo stomaco contiene acido. Il livello di pH dell’acido gastrico può variare notevolmente. A volte può avere un pH di 1 o 2, che è molto acido. Dopo un pasto, il livello di pH può scendere rapidamente a 3 o 4. Dopo la digestione, il pH tornerà tipicamente al livello 4 o 5.

LEGGI:  Mangiare uova fa bene

L’acidità dello stomaco è importante quando si tratta di probiotici, un basso livello di pH può rendere difficile ai batteri probiotici svolgere il loro lavoro.

Molti tipi di batteri semplicemente non possono sopravvivere in quel tipo di ambiente acido, anche se si presentano sotto forma di capsule con un rivestimento enterico protettivo.

Alcuni ceppi probiotici iniziano a degradarsi quando l’acido dello stomaco è a un livello di pH di 3. Tuttavia, non tutti i ceppi probiotici sono costruiti allo stesso modo. Un ceppo, Lactobacillus rhamnosus GG, ha dimostrato di essere resistente a un pH fino a 2,5.

I ricercatori che hanno condotto uno studio hanno testato la resistenza di quattro ceppi probiotici – Lactobacillus rhamnosus, Saccharomyces boulardii, Lactobacillus helveticus e Bifidobacterium longum – all’acidità dello stomaco.

Hanno scoperto che i batteri avevano maggiori possibilità di sopravvivenza se ingeriti con un pasto . I batteri si sono comportati bene anche se ingeriti poco prima di un pasto.

Tipi di probiotici: Lactobacillus Rhamnosus, Saccharomyces Boulardii e altri

Esistono molti tipi diversi di prodotti probiotici, come hai imparato in precedenza. I diversi tipi di ceppi probiotici sono altrettanto numerosi.

Ecco un breve sguardo ad alcuni dei più importanti ceppi di probiotici.

Saccharomyces boulardii – Questo è in realtà un tipo di lievito che può aiutare a supportare i normali movimenti intestinali.
Lactobacillus helveticus – Questo ceppo ha dimostrato di aiutare a sostenere livelli di pressione sanguigna sani.
Lactobacillus rhamnosus – Questo è un ceppo che troverai in molti prodotti probiotici. Questo importante membro della famiglia Lactobacillus aiuta a sostenere la salute dell’apparato digerente.
Bifidobacterium – Questa famiglia di batteri ha diversi membri diversi, incluso il potente ceppo Bifidobacterium lactis. Questi batteri possono aiutare con gonfiore e altri problemi digestivi.

LEGGI:  Cos'è il testosterone?

Dieta e probiotici: alimenti fermentati e altri alimenti probiotici

I benefici dei probiotici sono ben documentati. Sono progettati per aiutare a sostenere la tua salute e il tuo benessere.

È probabile che non consumerai abbastanza batteri buoni solo attraverso il cibo. Se stai cercando di inserire più probiotici nella tua dieta, prendi un integratore giusto per te.