Plantare per Trattare le Ulcere Diabetiche

94
oxygen-insoles-diabetic-foot-ulcers-2

Il Plantare a rilascio di ossigeno per il trattamento dell’ulcera diabetica

Secondo l’American Podiatric Medical Association, circa il 15% dei diabetici svilupperà ulcere croniche del piede. Una grande percentuale di queste persone richiederà a sua volta amputazioni.

Un valido aiuto potrebbe essere un sottopiede di gomma.

Sviluppato presso la Purdue University dell’Indiana, il prototipo di sottopiede a due strati è realizzato in polidimetilsilossano, che è un tipo di silicone.

AdvertisementAltroconsumo - Promozione

Come Funziona il plantare

Il suo strato inferiore è in realtà una camera che contiene ossigeno, mentre lo strato superiore è laserato per essere particolarmente permeabile all’ossigeno nel punto in cui si trova l’ulcera.
L’idea è che camminando, il piede facendo pressione sulla soletta, permetterebbe il rilascio di ossigeno dallo strato inferiore del plantare a quello superiore accellerando la guarigione dell’ulcera. Il beneficio avverrebbe anche da seduti.

Sulla base di simulazioni, si stima che il prototipo di plantare possa fornire ossigeno sotto la pressione di una persona che pesa da 53 a 81 kg per almeno otto ore.

Il prototipo

è stato creato da uno stampo tramite un processo di lavorazione laser, ma in futuro spera che i pacchetti delle i plantari potrebbero essere stampati in 3D per i singoli pazienti in base alle foto della pianta dei piedi.

Libertà di movimento

I pazienti potrebbero liberi e muoversi al contrario, l’ossigenoterapia iperbarica tradizionale richiede che rimangano immobili per lunghi periodi di tempo.
Il team sta ora cercando partner aziendali per aiutare a commercializzare la tecnologia in attesa di brevetto. Sono in corso anche studi clinici su pazienti diabetici.

LEGGI:  Test rapido HIV - Test HIV a casa

L’articolo sulla ricerca è stato recentemente pubblicato sulla rivista Materials Research Society Communications .

Fonte: Purdue University